Monserrato 1973

L’azienda Monserrato nasce nel 1973 da un’intuizione del Cavalier Francesco Zecchina, costruttore edile napoletano, appassionato di vini, che alcuni anni prima decise di seguire la propria passione sulle colline intorno Benevento, a piedi del Monte Serrato, sistemando un rudere risalente al terremoto dell’Irpinia del 1962. Con l’aiuto di un giovane amico e fattore cominciò col piantare tabacco e olivi, a mezza collina, su una superficie di circa 60 ettari alimentati da acqua sorgiva. A fine anni ‘80 la produzione era fondamentalmente tabacco, olive e uva. L’olio e il vino venivano prodotti soprattutto per uso familiare e donati ad amici e parenti, regali tanto apprezzati che venivano poi richiesti con grata sollecitudine.

Dopo un periodo di transizione, la conduzione dell’azienda è oggi affidata a Paola, figlia di Francesco, e a suo figlio Lucio. Negli ultimi anni è stato avviato un processo di ristrutturazione aziendale finalizzato all’introduzione di nuovi vitigni autoctoni, all’ampliamento della superficie olivicola e alla sostituzione della produzione del tabacco con seminativi vari da coltivazione biologica, sincera espressione del territorio. Attualmente, dagli oliveti e dai vigneti aziendali vengono prodotte tre etichette di olio e una linea di cinque vini.

Leggi tutto…

I VINI

I vigneti da cui produciamo le uve per i nostri vini si trovano nella nostra tenuta all’estremità occidentale del comune di Benevento, in contrada La Francesca, sulla strada che porta a Pietrelcina. Tutta la proprietà è caratterizzata da una dolce pendenza che si fa appena più aspra nelle particelle da cui ricaviamo le uve Falanghina. Le singole vigne, dalle più vecchie alle più giovani degli anni duemila, sono state tutte impiantate nelle esposizioni migliori,

da sud/ovest a sud/est, orientando i filari da settentrione a mezzogiorno. La gestione agronomica rispettosa dell’ambiente e le particolari caratteristiche dei nostri suoli, calcareo tufacei con argille multicolore, donano ai vini serbevolezza ed un carattere schietto e saporito, che evolve in eleganza con il tempo.

I VINI

I vigneti da cui produciamo le uve per i nostri vini si trovano nella nostra tenuta all’estremità occidentale del comune di Benevento, in contrada La Francesca, sulla strada che porta a Pietrelcina. Tutta la proprietà è caratterizzata da una dolce pendenza che si fa appena più aspra nelle particelle da cui ricaviamo le uve Falanghina. Le singole vigne, dalle più vecchie alle più giovani degli anni duemila, sono state tutte impiantate nelle esposizioni migliori, da sud/ovest a sud/est, orientando i filari da settentrione a mezzogiorno. La gestione agronomica rispettosa dell’ambiente e le particolari caratteristiche dei nostri suoli, calcareo tufacei con argille multicolore, donano ai vini serbevolezza ed un carattere schietto e saporito, che evolve in eleganza con il tempo.

BARBERA
DEL SANNIO
MONSERRATO 1973

Questo è il vitigno sannita che occupa un posto speciale nella nostra produzione. La nostra Barbera (Camaiola) sostiene al meglio la convivialità della tavola ed è capace di lasciarsi bere con grande piacere anche da sola. Le uve provengono da una specifica e vocata particella della nostra tenuta di Benevento a pochi passi da Pietrelcina. Il vigneto è condotto come tutta l’azienda con tecniche agronomiche a basso impatto ambientale.

FALANGHINA
MONSERRATO 1973

La Falanghina è il vitigno principe della viticoltura sannita capace di interpretare questo territorio con innumerevoli sfumature, esprimendo caratteri molto diversi da zona a zona. Questo vino è frutto di una attenta zonazione aziendale che ci ha permesso di individuare le parcelle meglio adatte ad esprimere il lato più elegante di questo straordinario vitigno e di vinificarle in assemblaggio.

RINTOCCO
MONSERRATO 1973

L’Aglianico è stato uno dei primi vitigni ad essere impiantato nella nostra tenuta nel lontano 1998, sfruttando una selezione massale proveniente da tutto l’areale viticolo sannita. Anche la Camaiola (Barbera del Sannio), impiantata negli anni scorsi a Monserrato, è frutto di una selezione massale derivante dalle migliori vigne del comprensorio. Abbiamo deciso di assemblarli in questo vino per impreziosire il carattere austero dell’aglianico con la leggiadria, i profumi e la morbidezza della Camaiola.

LEVATA
MONSERRATO 1973

La nostra interpretazione classica della Falanghina che traduce in vino tutto il calore delle migliori esposizioni aziendali pur mantenendo intatti la sua tipica freschezza ed il corredo fruttato schietto e verace.

BARBERA
DEL SANNIO
MONSERRATO 1973

Questo è il vitigno sannita che occupa un posto speciale nella nostra produzione. La nostra Barbera (Camaiola) sostiene al meglio la convivialità della tavola ed è capace di lasciarsi bere con grande piacere anche da sola. Le uve provengono da una specifica e vocata particella della nostra tenuta di Benevento a pochi passi da Pietrelcina. Il vigneto è condotto come tutta l’azienda con tecniche agronomiche a basso impatto ambientale.

FALANGHINA
MONSERRATO 1973

La Falanghina è il vitigno principe della viticoltura sannita capace di interpretare questo territorio con innumerevoli sfumature, esprimendo caratteri molto diversi da zona a zona. Questo vino è frutto di una attenta zonazione aziendale che ci ha permesso di individuare le parcelle meglio adatte ad esprimere il lato più elegante di questo straordinario vitigno e di vinificarle in assemblaggio.

LEVATA
MONSERRATO 1973

La nostra interpretazione classica della Falanghina che traduce in vino tutto il calore delle migliori esposizioni aziendali pur mantenendo intatti la sua tipica freschezza ed il corredo fruttato schietto e verace.

RINTOCCO
MONSERRATO 1973

L’Aglianico è stato uno dei primi vitigni ad essere impiantato nella nostra tenuta nel lontano 1998, sfruttando una selezione massale proveniente da tutto l’areale viticolo sannita. Anche la Camaiola (Barbera del Sannio), impiantata negli anni scorsi a Monserrato, è frutto di una selezione massale derivante dalle migliori vigne del comprensorio. Abbiamo deciso di assemblarli in questo vino per impreziosire il carattere austero dell’aglianico con la leggiadria, i profumi e la morbidezza della Camaiola.

GLI OLI

Gli oliveti da cui si ottengono questi oli si trovano a Benevento in contrada La Francesca a pochi chilometri dal centro della città.La giacitura è in leggera pendenza, evitando in questa maniera fenomeni di ristagno idrici. L’esposizione è a sud e permette al terreno di scaldarsi gradualmente, con insolazione abbondante e il calore che permane a lungo anche dopo il tramonto. L’orientamento dei filari è nord/ sud.

MANALONGA
MONSERRATO 1973

Manalonga è lo spirito dei pozzi che se ti affacci per guardarne il fondo ti acchiappa e ti tira giù.

Cru aziendale
Fruttato medio e amaro garbato

La tessitura del terreno dell’appezzamento Manalongaè fine, si presenta molto sciolta, con prevalenza di limo e diffuserocce affioranti e pietrisco. Sono presenti 10 varietà autoctone del Sannio ed altre 20 alloctone, con prevalenzadi Femminella e Ortolana.

ORTICE
MONSERRATO 1973

Ortice è il signore della tavola: il perfetto connubio tra piccante e amaro che non teme superstizioni.

Monocultivar Ortice

Il terreno dell’appezzamento Ortice è molto fine. Prima dell’impianto risalente all’inizio degli anni ’90 sono stati effettuati degli importanti lavori di sistemazione con rimozione di grandi volumi di roccia. Si tratta di un oliveto onovarietale di Ortice, varietà simbolo dell’olivicoltura del Sannio.

SATANASSO
MONSERRATO 1973

Satanasso comanda che si danzi, si faccia mensa, e che ognuno si pigli spasso e gusto.

Cru aziendale
Piccante vivo e fruttato leggero

Il terreno dell’appezzamento Satanasso è moderatamente fine, argilloso e leggermente compatto. Si ritrovano raramente rocce affioranti. Questo appezzamentoè caratterizzato dalla presenza di differenti varietà con prevalenza di Racioppella e Pampagliosa.

MANALONGA
MONSERRATO 1973

Manalonga è lo spirito dei pozzi che se ti affacci per guardarne il fondo ti acchiappa e ti tira giù.

Cru aziendale
Fruttato medio e amaro garbato

La tessitura del terreno dell’appezzamento Manalongaè fine, si presenta molto sciolta, con prevalenza di limo e diffuserocce affioranti e pietrisco. Sono presenti 10 varietà autoctone del Sannio ed altre 20 alloctone, con prevalenzadi Femminella e Ortolana.

ORTICE
MONSERRATO 1973

Ortice è il signore della tavola: il perfetto connubio tra piccante e amaro che non teme superstizioni.

Monocultivar Ortice

Il terreno dell’appezzamento Ortice è molto fine. Prima dell’impianto risalente all’inizio degli anni ’90 sono stati effettuati degli importanti lavori di sistemazione con rimozione di grandi volumi di roccia. Si tratta di un oliveto onovarietale di Ortice, varietà simbolo dell’olivicoltura del Sannio.

SATANASSO
MONSERRATO 1973

Satanasso comanda che si danzi, si faccia mensa, e che ognuno si pigli spasso e gusto.

Cru aziendale
Piccante vivo e fruttato leggero

Il terreno dell’appezzamento Satanasso è moderatamente fine, argilloso e leggermente compatto. Si ritrovano raramente rocce affioranti. Questo appezzamentoè caratterizzato dalla presenza di differenti varietà con prevalenza di Racioppella e Pampagliosa.

PREMI E RECENSIONI

Guarda i premi e le recensioni dei nostri prodotti.